Montalon - Valsorda II  -  Malga Montalon - Forc. Montalon (2133m) - Forc. Valsorda (2256m) - Laghi di Rocco - Malga Valsorda II (1901m) - Ponte Conseria (1465m) - Cenon

Giro piacevole e ricco di vedute, che vi porterà a scoprire numerosi laghetti e due malghe del Lagorai ancora attive.

 

Dislivello in salita: 900m

Tempo di percorrenza: 5h,45'

Difficoltà: E - escursionistica

 

 

 

Portatevi con l'auto in val Campelle e parcheggiate presso l'Albergo SAT Lagorai in località Cenon di Sotto (1310m). Passato il ponte sul torrente Maso di Spinelle, seguite la strada e le indicazioni del sentiero n°362. Dopo pochi minuti il sentiero lascia la strada per portarsi alla malga Campelletto ed entrare quindi nel bosco seguendo la direzione del torrente Montalon. Una pausa è d’obbligo al capitello di S.Antonio, che si trova, non a caso, a circa metà strada per la malga. Usciti dal bosco, oltrepasserete una conca pianeggiante e paludosa in vista della malga Montalon (1868m - 1h,50') un po’ più in alto. Anche in questa malga, come in tante altre sul Lagorai, si lavora ancora sul posto il latte prodotto. Sulla vostra destra si scorge la malga Costa, ormai in rovina, a sinistra si nota la piccola malga Montaletto, mentre davanti a chiudere la valle si staglia la bella Pala del Becco. Il sentiero prosegue in salita su pascoli d’alta quota e raggiunge il lago di Montalon, dove c’è il bivio con il n°322b. Proseguendo sulla destra raggiungerete in breve la forcella Montalon (2133m - 2h,40') e il sentiero alto n°322 che seguirete a destra verso forcella Valsorda. Verso la fine di quest'ultimo tratto potrete scorgere in basso a sinistra il  laghetto delle Stellune (2091m); pittoresco e solitario, questo lago attrae l'escursionista e lo invita a scendere per concedersi una pausa sulle sue sponde. Dalla forcella Valsorda (2256m - 3h,40') seguirete il n°317 (all'inizio coincide con il 318) verso destra, incontrerete un gruppo di laghetti detti "delle Buse Basse" o "di Rocco", poco dopo attenzione a girare a destra ad un bivio segnalato con frecce dipinte sui sassi, seguirete sempre il n°317. Con una discesa veloce si arriva alla malga Valsorda Seconda (1901m), oltrepassata la quale, scenderete nel bosco fino al Ponte Quarelo, quindi per comodo sentiero arriverete alla strada poco sopra Ponte Conseria (1465m). Da qui dovrete scendere per la strada asfaltata fino al rigufio Carlettini e quindi per una scorciatoia individuabile sotto il rifugio, fino al punto di partenza (5h,45').

ritorna alla lista delle escursioni