La sezione SAT di Borgo nasce ufficialmente il 16 aprile 1920, data del riconoscimento da parte del Consiglio della Società degli Alpinisti Tridentini della costituzione della sezione autonoma di Borgo.

Già da diversi anni comunque l'attività alpinistica in valle era radicata e si contavano numerosi soci SAT, alcuni già dagli anni 1875-80 come l'avv.Carlo Dordi, il dott.Agostino de Bellat e Luigi Fezzi.

Successivamente se ne aggiunsero altri, erano già comparse le prime guide alpine di valle, si parlava e si scriveva delle prime imprese alpinistiche, degli itinerari di montagna. Si organizzò nel 1896 un convegno SAT a Roncegno, si inaugurò nel 1908 il primo rifugio di Cima d'Asta. Con tale fervore di iniziative si affermò, sempre più, l’esigenza di effettuare all'interno della SAT un certo decentramento organizzativo.
Esso si rese concreto attraverso la figura dei "delegati locali" nominati dalla Presidenza della società e residenti in zone decentrate del Trentino.
Tra i primi delegati di Borgo troviamo negli anni 1880-1903 Luciano De Bellat e Augusto Lenzi. Prima ancora della SAT, a Borgo un’altra associazione operava già in ambito alpinistico e sportivo in generale, era la società sportistica "Il Giovane Trentino" guidata da don Cesare Refatti, sacerdote educatore e alpinista, socio della SAT e valente fotografo, a lui si deve tra l’altro il primo libro di vetta della croce di cima Dodici, del 1909.

Dopo la grande guerra quindi nacque la sezione di Borgo, subito attiva con numerose gite domenicali. Reggente era il Delegato Ruggero Lenzi (senior), sostenuto dall’entusiasmo di don Cesare Refatti, vero e proprio filo conduttore della sezione che in quegli anni trascinò in montagna intere generazioni di borghigiani.

Dopo la seconda guerra, la SAT di Borgo si ricostituisce il 17 ottobre 1945 sotto la guida del rag.Flavio Dellai, e già nel ’46 si contano 90 soci.
Tra alti e bassi l’attività prosegue, si organizzano gite sempre più lontane, si trova il posto per la sede (in casa Rinaldi – 1952), si cerca di rifare il rifugio di Cima d’Asta, nasce il Soccorso Alpino (1953), il villaggio SAT in Celado (1954), il coro SAT che poi sarà il Valsella (1956), si segnano i sentieri.
Nel ’66 entra nella SAT la sezione Grotte Selva di Grigno e si tiene a Borgo il congresso provinciale della società.
Nel ’69 viene eretta in cima Dodici una nuova grande croce, l’anno dopo si inaugura il bivacco Argentino.
Nel ’76 nasce il 1° Meeting del Lagorai e si inaugura il nuovo bivacco "Busa delle Dodese". 
Il numero dei soci è in continua crescita, nel 1980 sono 166. Nell’85 si inaugura il nuovo rifugio di Cima d’Asta.
Nel ’92 si realizza la sede attuale con un imponente lavoro da parte dei soci più volenterosi.

Dal ’45 ad oggi, questi sono stati i Presidenti della nostra sezione:

   1. Flavio Dellai – 1945 
   2. Giuseppe Sollenni – 1946 
   3. Ruggero Lenzi senior – 1947 
   4. Dario Segnana – 1948 
   5. Gigi Cerbaro – 1948/49 
   6. Marco Ciola – 1950/51 
   7. Ezio Menapace – 1952/56 
   8. Giuseppe Ianeselli – 1957/59 
   9. Renzo Rinaldi – 1960/63 
   10. Tullio Zotta – 1964/77 
   11. Franco Gioppi – 1978/85 
   12. Carlo Galvan – 1986-93 
   13. Luca Alberini – 1994/2001 
   14. Roberto Rosso – 2002/2003
  15. Lucio Cazzanelli – 2004/2005

   16. Riccardo Segnana - 2006/2011
  17. Faustino Terragnolo - 2012/2015
  18. Andrea Divina- 2016-2018